Tag Archives: sweater ball remover

Rubén Uría

Rubén “Hacha” Uría (Madrid unseasoned meat tenderizer, 1975) es un periodista deportivo y redactor de la Cadena COPE, fue comentarista de fútbol en el programa “Tiempo de Juego” trabajó con José Antonio Abellán desde el año 2000, y es comentarista habitual de los partidos más importantes de la Liga Española de fútbol, de la selección española de fútbol o los Grandes Premios de Fórmula 1. Enviado especial de la Cadena COPE al Gran Premio de España de Formula 1 de 2006, la Eurocopa 2004 o los Premios Príncipe de Asturias de 2005. Complementó los comentarios de Rafa Alkorta, Kiko Narváez o Andújar Oliver en el programa “Tiempo de Juego” de la Cadena COPE. es Redactor Jefe de la página web de Deportes de la Cadena COPE, tertuliano habitual de Popular TV wholesale over the knee socks, dirige la sección “El Salón de la Fama” en Gestiona Radio y es colaborador de EUROSPORT.

Uría sostiene que siempre hubo una estrecha relación entre los presidentes del colegio arbitral y el equipo madridista sweater ball remover. Publicó un detallado informe acerca del Colegio Nacional de Árbitros, donde intenta probar que gran parte de los presidentes de este organismo habían pertenecido al Real Madrid CF. El informe sobre el Real Madrid y el Colegio Nacional de Árbitros también fue publicado por el diario “Superdeporte”.

Crítica sobre el periodismo deportivo español, que según Uría, atraviesa por uno de los peores momentos de su historia.

Este periodista realizó un detallado, minucioso y documentado estudio sobre el reparto de los derechos de televisión de los equipos españoles de fútbol.

Es coautor del libro “El fútbol es así” junto a José Joaquín Brotons.

Zaha Hadid

Dame Zaha Hadid (in arabo: زها حديد‎; Baghdad, 31 ottobre 1950 – Miami, 31 marzo 2016) è stata un’architetta e designer irachena naturalizzata britannica.

Ha ricevuto il Premio Pritzker nel 2004 (prima donna a ottenerlo) e il Premio Stirling nel 2010 e nel 2011 sweater ball remover. È stata una delle capofila e massime esponenti della corrente decostruttivista. Nel 2010 il TIME la include nell’elenco delle 100 personalità più influenti al mondo. Nel 2013, lo studio Zaha Hadid Architects con 246 architetti dipendenti, si colloca al 45º posto nell’elenco dei più importanti studi di architettura del mondo secondo BD Insurance Bureau.

Nata a Baghdad, in Iraq, da una famiglia benestante (il padre era un ricco industriale e un importante politico), è cresciuta in uno dei primi edifici bauhaus di ispirazione a Baghdad durante un’epoca in cui “modernismo” significava glamour e pensiero progressista” in Medio Oriente.

Ha conseguito una laurea in matematica alla American University di Beirut prima di trasferirsi a Londra, nel 1972, per studiare alla Architectural Association, dove ha incontrato Rem Koolhaas, Elia Zenghelis e Bernard Tschumi. Dopo aver conseguito il titolo ha lavorato con i suoi ex professori, Koolhaas e Zenghelis, presso l’Office for Metropolitan Architecture (OMA), a Rotterdam, nei Paesi Bassi, diventando socia nel 1977. Attraverso la sua associazione con Koolhaas, ha incontrato Peter Rice, l’ingegnere che le ha dato sostegno e l’ha incoraggiata nella fase iniziale, in un momento in cui il suo lavoro sembrava difficile. Nel 1994 ha insegnato alla Graduate School of Design dell’Università di Harvard, occupando la cattedra che fu di Kenzo Tange. Nel 1980 fonda il suo studio, con sede a Londra. Dagli anni ottanta insegna alla Architectural Association.

È scomparsa nel 2016 all’età di 65 anni, a seguito di un attacco cardiaco mentre era in ospedale a Miami, dove era stata ricoverata per una bronchite.

Zaha Hadid ha insegnato in prestigiose università di tutto il mondo, tra cui la Harvard Graduate School of Design, dove è stato alla cattedra Kenzo Tange e presso la Facoltà di Architettura all’University of Illinois di Chicago, dove ha insegnato il presidente Sullivan. Ha anche lavorato come docente ospite presso la Hochschule für bildende Künste Hamburg di Amburgo, la Scuola di Architettura Knowlton all’Università statale dell’Ohio, la Masters Studio alla Columbia University e la Scuola Eero Saarinen di Progettazione Architettonica presso la Yale School of Architecture running with a fanny pack. Dal 2000 Zaha Hadid è stata professore ospite presso l’Università di Arti Applicate di Vienna, nel Zaha Hadid Master Class Vertical-Studio.

È stata nominata membro onorario dell’American Academy of Arts and Letters e dell’American Institute of Architects. È anche stata nel Consiglio di fondazione di The Architecture Foundation.

Vincitrice di molte competizioni internazionali, diversi dei suoi vincenti progetti non furono mai costruiti, come ad esempio il Peak Club in Hong Kong (1983) e il Cardiff Bay Opera House in Galles (1994). Nel 1999 è la progettista per il palcoscenico e la scenografia del Nightlife Tour dei Pet Shop Boys, evento di forte impatto visivo, e nel 2002 Hadid vinse la competizione internazionale per disegnare il masterplan dell’one-north di Singapore. Nel 2005, il suo progetto vinse la competizione per il nuovo Casinò della città di Basilea in Svizzera.

Nel 2004 Hadid è diventata la prima donna e la prima SIKH a vincere il Premio Pritzker di Architettura, che in architettura equivale a un Premio Nobel. È membro del comitato di redazione della Enciclopedia Britannica. Nel 2006, è stata onorata con una retrospettiva che attraversa tutta la sua opera al Museo Guggenheim di New York, anche quest’anno ha ricevuto una laurea honoris causa presso l’Università americana di Beirut. Fonda il suo studio di progettazione architettonica, Zaha Hadid Architects, che impiega più di 400 persone e ha sede in un ex edificio scolastico vittoriano a Clerkenwell, Londra.

Nel 2008, è stata classificata 69ª nella rivista Forbes delle 100 donne più potenti del mondo”. Il 2 gennaio 2009, è stata la guest editor del programma della mattina della BBC, Today.

Nel 2010, è stata nominata dal TIME come un pensatore influente nel numero TIME 100. Nel settembre 2010, la rivista britannica New Statesman ha posizionato Zaha Hadid al 42esimo posto nella loro indagine annuale delle “50 figure più influenti al mondo del 2010”. Lei è stata indicata come una delle 50 meglio vestite oltre 50 anni da The Guardian nel marzo 2013.

Ha vinto il Premio Stirling per due anni consecutivi: nel 2010, per una delle sue opere più celebri, il MAXXI, il nuovo centro per le arti contemporanee, a Roma, nel 2011 per la Evelyn Grace Academy, una scuola con forme a Z a Brixton, Londra.

Hadid è stata il progettista del Dongdaemun Design Plaza & Park a Seul, Corea del Sud, che dovrebbe essere il fulcro dei festeggiamenti per la designazione della città come Capitale Mondiale del Design del 2010.

Hadid è stata nominata Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico nel 2002 e Dama di Commenda dell’Ordine dell’Impero Britannico nel 2012, al compleanno con onorificenze per i servizi all’architettura.

Ha anche intrapreso un lavoro di alto profilo d’interni, tra cui la Zona Mente e la Zona Piedi al Millennium Dome di Londra, così come le installazioni di mobili fluidi nei dintorni georgiani del club privato Home House a Marylebone, e la macchina a idrogeno Z.CAR, un’automobile a tre ruote.

Nel 2007 Hadid ha progettato il divano Moon System per B&B Italia, il principale produttore di mobili in italia. Nel 2008 ha disegnato una collezione di scarpe per Lacoste. Nello stesso anno, ha anche collaborato con la rubinetteria produttore Triflow concetti per produrre due nuovi progetti a sua firma parametrico stile architettonico. Nel 2010 su commissione dell’amico Karl Lagerfeld progetta il Mobile Art Pavilion per Chanel.

Nel 2010 a Zaha Hadid è stato commissionata, dal governo iracheno, la progettazione del nuovo edificio per la Banca centrale irachena, questo sarà il suo primo progetto nel suo paese d’origine, l’Iraq. Un altro lavoro include Pierres Vives, il nuovo edificio dipartimentale record (ospita tre istituzioni riddell football jerseys, vale a dire, l’archivio, la biblioteca e il reparto sportivo), per il dipartimento francese Hérault, a Montpellier.

Nel 2008, il progetto per la Vilnius Guggenheim Hermitage Museum è stato nominato come il migliore. Inoltre, ha progettato la Innovation Tower per l’University del Politecnico di Hong Kong], che verrà completata nel 2013; la Chanel Mobile Art Pavilion, visualizzata a Hong Kong nel 2008. Nel 2010 ha completato un nuovo edificio: l’Evelyn Grace Academy di Londra.

Fra le sue attività ci sono anche molti progetti inerenti al mondo del disegno industriale e non solo a quello architettonico. Nel 2008, per esempio, la designer irachena ha realizzato, per l’azienda italiana Serralunga, Flow: un particolare vaso in polietilene una scultura a tutto tondo che mostra un profilo diverso da ogni angolazione lo si guardi. Il fascino del vaso è dato non solo dalla particolare forma quasi organica che si contrappone alla pulizia della superficie laccata running waist bag, ma anche dalle generose dimensioni, difatti è stato realizzato in due grandezze, la più grande è di 2 metri di altezza, la più piccola di 1,20 m. Flow è realizzato tramite il sistema produttivo a stampaggio rotazionale.

Altri progetti

Gethsemane

Coordinates:

Gethsemane (Greek: Γεθσημανή, Gethsemane; Hebrew: גת שמנים‎‎, Gat Shmanim; Syriac: ܓܕܣܡܢ‎, Gaḏ Šmānê, lit. “oil press”) is a garden at the foot of the Mount of Olives in Jerusalem, most famous as the place where Jesus prayed and his disciples slept the night before Jesus’ crucifixion.

Gethsemane appears in the Greek of the Gospel of Matthew and the Gospel of Mark as Γεθσημανή (Gethsēmanē). The name is derived from the Aramaic ܓܕܣܡܢ (Gaḏ-Šmānê) sweater ball remover, meaning “oil press”. Matthew (26:36) and Mark (14:32) call it χωρἰον (18:1), a place or estate. The Gospel of John says Jesus entered a garden (κῆπος) with his disciples.

According to the New Testament it was a place that Jesus and his disciples customarily visited, which allowed Judas to find him on the night of his arrest.

There are four locations claimed to be the place where Jesus prayed on the night he was betrayed.

Dr. William M. Thomson, author of The Land and the Book buy baseball jerseys, first published in 1880, wrote: “When I first came to Jerusalem, and for many years afterward, this plot of ground was open to all whenever they chose to come and meditate beneath its very old olive trees. The Latins, however, have within the last few years succeeded in gaining sole possession, and have built a high wall around it. The Greeks have invented another site a little to the north of it. My own impression is that both are wrong. The position is too near the city, and so close to what must have always been the great thoroughfare eastward, that our Lord would scarcely have selected it for retirement on that dangerous and dismal night. I am inclined to place the garden in the secluded vale several hundred yards to the north-east of the present Gethsemane.”

All of the foregoing is based on long-held tradition and the conflating of the synoptic accounts of Mark (14:31) and Matthew (26:36) with the Johannine account (John 18:1). Mark and Matthew record that Jesus went to “a place called the oil press (Gethsemane)” and John states he went to a garden near the Kidron Valley. Modern scholarship acknowledges that the location of Gethsemane is unknown.

According to Luke , Jesus’ anguish on the Mount of Olives (Luke does not mention Gethsemane; Luke 22:39-40) was so deep that “his sweat was as it were great drops of blood falling down to the ground.” According to the Eastern Orthodox Church tradition, Gethsemane is the garden where the Virgin Mary was buried and was assumed into heaven after her dormition on Mount Zion. The Garden of Gethsemane became a focal site for early Christian pilgrims. It was visited in 333 by the anonymous “Pilgrim of Bordeaux”, whose Itinerarium Burdigalense is the earliest description left by a Christian traveler in the Holy Land. In his Onomasticon, Eusebius of Caesarea notes the site of Gethsemane located “at the foot of the Mount of Olives”, and he adds that “the faithful were accustomed to go there to pray”. Eight ancient olive trees growing in the Latin site of the garden may be 900 years old.

A study conducted by the National Research Council of Italy in 2012 found that several olive trees in the garden are amongst the oldest known to science. Dates of 1092, 1166 and 1198 AD were obtained by carbon dating from older parts of the trunks of three trees. DNA tests show that the trees were originally planted from the same parent plant. This could indicate attempt to keep the linage of an older species intact. Then again the three trees tested could have been sprouts reviving from the older roots. “The results of tests on trees in the Garden of Gethsemane have not settled the question of whether the gnarled trees are the very same which sheltered Jesus because olive trees can grow back from roots after being cut down”, researchers said.

However Bernabei writes spill proof water bottle with straw, “All the tree trunks are hollow inside so that the central, older wood is missing . . . In the end, only three from a total of eight olive trees could be successfully dated. The dated ancient olive trees do, however, not allow any hypothesis to be made with regard to the age of the remaining five giant olive trees.” Babcox said that the roots of the oldest trees are possibly much older and then points out the traditional claim that the trees are two thousand years old.

League of Legends Pro League

Tencent League of Legends Pro League (LPL) (simplified Chinese: 英雄联盟职业联赛 goalkeeper gloves india; traditional Chinese: 英雄聯盟職業聯賽 cool football socks; pinyin: yīng xióng lián méng zhí yè lián sài) is the top level League of Legends league in China. The first season of the LPL was the 2013 Spring season sweater ball remover. The top three finishers of the playoff tournament receive automatic bids to the League of Legends World Championship. Playoffs are an eight team single elimination with each step a best-of-five series. The total prize pool is ¥2,350,000 cloth shaver. In 2014 Riot Games began providing an English language broadcast. The format is modeled after the League of Legends Champions Korea format in South Korea. In September 2015 it was announced that Riot Games was in negotiations with Tencent to take over operations of the league.

For the 2015 Spring season the LPL adopted a best of two series. Teams play a double round robin.